Finché morte non ci separi
Finché morte non ci separi

Video: Finché morte non ci separi

Video: Finché morte non ci separi | Trailer Ufficiale HD | Fox Searchlight 2019 (Redband) 2022, Dicembre
Anonim
Finché morte non si separi… />
<p> No, no, non pensare che stia scrivendo di me stesso! Dio ha misericordia, e la mia amata è accanto a me, vive ed è sana, a volte brontola, a volte litiga, ma sinceramente mi ama. E mi bagno in questo amore, abituato al fatto che esiste, che il mio uomo si prende cura di me… </p>
<p> Sono arrivato in una nuova squadra, composta principalmente da donne, e, come al solito, sono iniziate le domande: sono sposate, hanno figli, ecc. Rivolgendomi alla ragazza sorridente, ho anche chiesto:

Ho iniziato a scusarmi.

Ebbene, sciocco, perché l'hai chiesto?

Olga ha cercato di dissipare il mio imbarazzo: "Niente, posso parlarne abbastanza normalmente. Posso già…"

Non contemporaneamente, certo, ma Olga mi ha raccontato la sua storia. Alexey è stato il suo primo amore, ancora infantile. Cinque anni sono una grande differenza nell'adolescenza: lei è una ragazza di tredici anni con le trecce, e lui - è già un "adulto", un adulto. Probabilmente, non sapeva nemmeno della sua esistenza. Era anche il suo primo uomo. Incontrato per caso a una festa: la diciottenne matura Olga e Lyoshka, che la guardavano in un modo nuovo. Ci siamo incontrati per non separarci.

Un matrimonio magnifico, l'inizio di una vita insieme. Olga ride, ricordando come, dopo aver visto suo marito lavorare, ha provato a cucinare la salsa secondo una ricetta di una rivista, ma non è successo nulla: ha solo tradotto i prodotti e è corsa da sua madre, dove hanno fatto una cena meravigliosa con gli sforzi di tutti. Come poi è corsa a casa con questi piatti per apparecchiare la tavola - per incontrare la sua amata. Non volevo che mettesse in dubbio i suoi talenti culinari! Sì, non aveva dubbi, sapeva che la sua Olyushka era la migliore.

E il bambino era felicissimo. Tutti hanno detto che è presto, non hanno avuto il tempo di vivere per se stessi, e hanno deciso - poiché, nonostante le precauzioni, sono rimaste incinta (e stavano per aspettare - Olga è entrata nell'istituto), allora deve essere così. Come se qualcosa li affrettasse davvero, li costringesse a vivere più velocemente, più intensamente il tempo che avevano per la loro famiglia.

La piccola Lyuba è nata nel loro anniversario di matrimonio! Giorno per giorno! Pertanto, Alexei ha deciso di chiamarla Amore - anche se non è un nome alla moda al giorno d'oggi, ma una data di nascita molto simbolica. Non ha lasciato sua figlia, non ha dormito la notte, è corso da lei al primo pianto. Ha perso cinque chilogrammi nei suoi primi quattro mesi! A tutte le persuasioni di Olga a non coccolare il bambino, Lyoshka ha obiettato: "Non voglio perdermi nulla nella sua vita! Guarda, è felice con me!"

Gli amici lo consideravano pazzo e le loro mogli, segretamente gelose, dicevano che con un marito del genere puoi avere almeno una dozzina di figli. "Certo, saranno dieci! - esclamò Alexei. - La vita è lunga, siamo giovani, siamo felici…".

La felicità durò altri quattro anni. Quattro momenti, quattro eternità. La madre di Olga si ammalò gravemente e dovette visitarla costantemente. Olya si stava preparando per un altro simile "orologio" quando suonò il campanello. Alëshka stava sulla soglia, tenendo sua madre tra le braccia: “Mi sento più calmo quando tutte le mie ragazze sono sotto lo stesso tetto! Quindi erano quattro. La mamma è uscita di nascosto, ma è andata a vivere a casa. Sebbene continuasse a cercare di andarsene per non interferire con i giovani, Alexei ogni volta la convinceva che non era un peso, ma "Mamma, sei il mio agente segreto! Dovresti occuparti dei piccoli quando non lo sono !”.

Avevano una tradizione secondo cui Olga (e poi Lyuba) incontravano sempre Alyosha dal lavoro, in piedi alla finestra. Lui, vedendoli, iniziò a mandare nell'aria baci e smorfie, sorprendendo i passanti.

E quel giorno non lo era. Invece, il suo amico è apparso e ha detto che Lyosha è stato portato in ospedale - un incidente sul lavoro, si è rotto una gamba. Nell'ospedale, dove Olya andò immediatamente, Lyoshka scherzò e divertì l'intero reparto, chiese di lasciarlo andare a casa e non far ridere la gente - che meraviglia - si ruppe una gamba! - Bene, ora dai la disabilità. Olya si è calmata un po', ha parlato con i medici e stava per andarsene quando Alexei ha iniziato a chiederle di portarlo a casa abbastanza seriamente: “Non voglio passare la notte qui.Olenka, torniamo domani e passerò la notte a casa".

Ma i medici non lo hanno permesso: la frattura era grave.

Lo baciò e se ne andò, promettendo di venire la mattina presto.

Ora non può perdonarsi per questo.

Di notte si svegliava e non riusciva a dormire per molto tempo. Ho pensato a mio marito, che i loro piani potrebbero essere prematuri: avere un altro figlio. Dopotutto, quest'anno per difendere un diploma, poi stavo andando alla scuola di specializzazione. Ma voglio davvero dare a Lyosha un figlio simile a lui, altrettanto allegro e gentile! In qualche modo affronteremo i nostri studi… affronteremo tutte le difficoltà….

… In quel momento Alyosha stava morendo … Il dottore di turno non ha aspettato la mattina e ha deciso di "raccogliere" la gamba di Lyoshka a tarda sera - per non perdere tempo. Alexei è morto per una semplice iniezione di anestetico, per un medicinale a cui era allergico. Non hanno provato a farlo - l'hanno appena introdotto. La condizione è peggiorata all'istante. Il giovane anestesista non ha determinato immediatamente cosa fosse successo, hanno perso minuti preziosi e Alexei è morto mentre si recava in terapia intensiva.

E poi una chiamata squillò nel loro appartamento: una voce di donna chiese chi fosse al telefono e disse che le condizioni di Efimov erano peggiorate e ora erano considerate estremamente difficili. Come?! Come mai?! Che è successo?! Scarmigliata, con un cappotto, indossata sopra una camicia da notte, sperando ancora che fosse un errore, che questo fosse un altro Yefimov, che qualcuno avesse confuso qualcosa, Olga volò all'ospedale.

… Amici e parenti che erano arrivati ​​piangevano, un giovane anestesista singhiozzava, una vecchia infermiera si battezzava. E Olya non poteva crederci - no, semplicemente non poteva succedere! No no no no no! Non con lui! Solo poche ore fa ha riso e scherzato, l'ha baciata: "Ci vediamo domani, piccola! Ciao a Lyubanka e mamma!"…

Funerale, condoglianze. La gente è la gente. Qualcuno la abbraccia, qualcuno le stringe la mano, dice qualcosa. Li guardò attraverso e annuì ritmicamente con la testa in segno di gratitudine.

… Olga è rimasta vedova con un bambino piccolo, una madre disabile, un'istruzione superiore incompleta, nessuna esperienza lavorativa e senza soldi (non molto tempo prima hanno scambiato un appartamento con uno grande - non avevano ancora nemmeno emesso debiti). Non aveva assolutamente nessuno su cui fare affidamento, non poteva permettersi di rilassarsi - ora tutto deve essere deciso da sola. Ma non c'era forza.

Volevo nascondermi in un angolo, piangere, compatirmi. Ma sua madre e sua figlia la guardavano fiduciose, ugualmente indifese, ugualmente amorevoli: la sua famiglia. Sembrava che non ci fosse modo di uscire da questo mare di disgrazie e problemi. E poi un'altra "sorpresa": dopo aver seppellito suo marito, Olga non ha prestato attenzione a se stessa, alla sua salute. Bene, non c'è appetito - specialmente al mattino, beh, le fa male, il ritardo - ma come può non farlo, quando un tale esaurimento nervoso! La mamma è stata la prima a dire ad alta voce questo pensiero: "Olenka, forse sei incinta?"

Così iniziò la nuova vita di Olya. Anche prima della nascita del bambino, sapeva: questo è un ragazzo, questa è la piccola Alyoshka. E lascia che i vicini tremino superstiziosamente quando vedono una vedova incinta, che dicano che è impossibile andare al cimitero durante le demolizioni. Possono fare qualsiasi cosa ora! Sono vivi, saranno felici per amore di Lyosha, per amore di questo piccolo grumo dentro di lei, che ha vinto il dolore e ha dato speranza! Hanno venduto l'appartamento di mia madre per saldare i debiti, Olga, al quinto mese di gravidanza, ha difeso il diploma. Hai provato a trovare un lavoro durante la gravidanza? E non provarci: è quasi irrealistico. E Olya è stato in grado - persuadendo il direttore dell'impresa, accettando il salario minimo. Inoltre, si occupava di qualsiasi lavoro: digitare testi su un computer, eseguire test di controllo a studenti disattenti, invece di camminare nei fine settimana, distribuire annunci.

Olga dice che il bambino l'ha aiutata, come se sentisse quanto sia difficile e difficile per lei ora.

È andata a partorire direttamente dal lavoro: le zie del dipartimento di contabilità hanno "costruito" il direttore e hanno mandato Olya all'ospedale di maternità nella sua auto ufficiale, e l'intera squadra, sputando sulla preparazione del rapporto, l'ha seguita. Alexey Alekseevich è nato sano e forte - un vero eroe. Presto avrà sette anni, andrà a scuola e Lyubasha ne ha già undici.

Guardo Olga, un'attraente donna di trent'anni, capo del dipartimento finanziario, sicura di sé. Forse - è ancora avanti? Come se leggendo i miei pensieri, Olga ha risposto: "No, non posso sposarmi di nuovo. Ho un'amica - sono ancora una donna. Ma non posso vivere con nessuno dopo Alexei, era speciale, mio! E Ho una "dote" ricca: una madre, due figli. Chi ci accetterà e ci amerà tutti insieme? Nessuno - solo Lyoshka poteva. Ero follemente felice con lui, è come il sole, nessuno può eclissare. Anche se io vivere con qualcun altro, Alyosha sarà sempre lì. Quale uomo può sopportare questo?"

Tornai a casa colpito da questa conversazione. “Ciao” ​​mio marito mi baciò sulla guancia “Sono a casa presto oggi, ho già preparato la cena.

Volere! Voglio cenare con te, addormentarmi e svegliarmi con te, voglio condividere con te le mie gioie e i miei dolori! Wow, il mio miracolo! Quanto sono felice di averti!